Alas Intrecci di Vite Vino da Tavola RossoQuartomoro

13,50€ 12,90€Prezzo web

Esaurito

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Origine

    Arborea (OR)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Antipasti di Terra, Carni Bianche, Carni Rosse, Formaggi Stagionati, Pizze e Calzoni, Pollame, Primi Piatti di Terra, Torte Salate

Caratteristiche

  • Nome completo

    Alas Intrecci di Vite Vino da Tavola Rosso - Quartomoro

  • Uvaggio

    Uve internazionali a bacca rossa

  • Gradazione

    14%

  • Temperatura di servizio

    14-16 °C

Descrizione e abbinamenti

Qualche decina d’anni fa l’ormai decaduta Cantina Sociale di Arborea, per mano del suo storico enologo, Domenico Cella, produceva due apprezzati vini, Alas e Birdis, rispettivamente un rosso da uve Sangiovese e un bianco da uve Trebbiano, cultivar portate dai “coloni” padani quale genuino retaggio della loro originaria cultura enologica in Sardegna, allorquando nacque Arborea.

Con la linea Intrecci di Vite Piero Cella e Luciana Baso hanno voluto celebrare questo capitolo della storia del paese, con due vini che ne riprendessero il nome e l’immagine e che, nell’unione di vitigni locali e vitigni importati, rispecchiassero l’anima di Arborea, crasi fruttuosa di due culture: quella sarda e quella padana.

Per questo Alas Intrecci di Vite Vino da Tavola Rosso della cantina Quartomoro vanta nella sua composizione vitigni a bacca rossa internazionali, da vigneti a spalliera di quarant’anni di età allevati in territorio di Arborea e Marrubiu. Di un bel colore rosso rubino, con riflessi che virano al granato dovuti, oltre alla natura dei vitigni, alla maturazione del vino in piccoli caratelli di rovere di secondo passaggio, è un vino dai profumi fruttati di amarene e mirtilli, balsamici e dolcemente speziati, definiti e puliti.

In bocca è fresco e morbido, succoso, appena tannico: il sorso è intenso e persistente.

Volendo suggerire un abbinamento, in onore alla preponderante cultura veneta di Arborea, si potrebbe consigliare il bollito misto.

Quartomoro

Quartomoro di Sardegna nasce come cantina didattica di Piero Cella, substrato sperimentale e di ricerca dell’enologo; si pone come fabbrica di idee, di esperienze sulla viticoltura e l’enologia sarda. L’intreccio di rapporti professionali e sociali produce una serie di prodotti derivanti dalle uve, che mirano ad essere le pietre miliari della produzione sarda.  

Approfondisci