Brace IGT Isola dei Nuraghi Cagnulari 2015Mesa

15,00€ 13,90€Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Origine

    Sant'Anna Arresi (CI)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Cacciagione da Pelo, Cacciagione da Piuma, Carni Bianche, Carni Rosse, Formaggi Stagionati

Caratteristiche

  • Nome completo

    Brace IGT Isola dei Nuraghi Cagnulari 2015 - Mesa

  • Uvaggio

    Cagnulari

  • Gradazione

    15%

  • Temperatura di servizio

    16-18 °C

Descrizione e abbinamenti

Brace è, insieme a Brama, una delle due ultime etichette della cantina Mesa, un IGT Isola dei Nuraghi Cagnulari ottenuto dalle uve di un vigneto acquistato ad Usini: un rosso di struttura e di personalità.

Brace nasce da vigneti allevati a cordone speronato ad Usini, patria di questo vitigno, contesto particolarmente adatto alla vitivinicoltura per via della natura calcarea dei suoli, per l’ottima esposizione ed il clima collinare caratterizzato da buone escursioni termiche. Le rese sono di circa ottanta quintali per ettaro; la vendemmia, attuata intorno alla prima decade di Ottobre, viene condotta manualmente e le uve, una volta portate in cantina, sono sottoposte a diraspapigiatura e il mosto avviato a vinificazione in rosso, con frequenti rimontaggi e follature. Una volta ottenuto il vino, Brace matura in barriques e tonneaux di rovere per circa otto mesi, prima dell’affinamento finale in bottiglia e la messa in commercio.

Brace si presenta nel calice con una vivace veste rosso rubino intensa ed impenetrabile, caratteristica tipica del cagnulari, vitigno ricco di antociani.

Al naso regala sensazioni intense e ficcanti di frutti a bacca rossa come mirtilli e ribes rosso, accompagnati da note balsamiche e di pepe nero, e sfumature speziate conferite dal legno.

In bocca Brace è un rosso di beva gradevole, strutturato ma scorrevole, equilibrato nelle parti, contraddistinto da una buona freschezza, mineralità e tannini gentili e bilanciato da una buona presenza alcolica.

Brace è un rosso di buona beva e struttura, che ben si presta per un aperitivo tradizionale, magari accompagnato da tocchi di tradizionale salsiccia sarda – su sartizzu – aromatizzata al finocchietto e vino rosso. A tavola si sposa con primi piatti della tradizione isolana – come malloreddus alla campidanese – o primi ricchi a balse di salse intense – pici al ragoût di manzo – così come con secondi di carne alla brace, quali braciole di maiale o fantasia di arrosticini.

Mesa

Una struttura candida, minimalista ed inusuale nel Sulcis Iglesiente, è accolta dolcemente dai pendii delle colline che affacciano su Porto Pino. Si staglia in mezzo al verde della macchia mediterranea e dei vigneti, da dove osserva con compiacimento il territorio che la circonda e il frutto del suo lavoro, ed è osservata con stupore e meraviglia dai tanti occhi che possono scorgerla anche da distante. Il portale e la grande parete esterna ricreano le suggestioni delle etichette dei vini Mesa. All’interno 5 mila metri articolati su tre livelli, modernissimi e strutturati secondo una logica dove uva e vino possano essere trattati con particolare riguardo, seguiti a vista nel loro percorso di lavorazione attraverso immense vetrate.

Approfondisci