Chio Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2011Il Nuraghe - Cantina Sociale di Mogoro

18,00€ 15,90€Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Origine

    Mogoro (OR)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Cacciagione da Pelo, Cacciagione da Piuma, Carni Bianche, Carni Rosse, Formaggi Stagionati, Primi Piatti al Tartufo

Caratteristiche

  • Nome completo

    Chio Cannonau di Sardegna DOC Riserva 2011 - Il Nuraghe - Cantina Sociale di Mogoro

  • Uvaggio

    Cannonau

  • Gradazione

    14%

  • Temperatura di servizio

    16-18 °C

Descrizione e abbinamenti

Chio è il rosso di punta della Cantina Sociale di Mogoro Il Nuraghe, un Cannonau di Sardegna DOC Riserva ottenuto da una selezione di uve ed elevato in pregiate barrique di rovere francese. Il nome è un omaggio alla splendida isola greca abitata da Enopione, la figlia di Dioniso.

Chio nasce da una selezione di uve cannonau e di bovale grosso (il 10% circa della massa, fondamentale per arricchire di colore, struttura e freschezza il vino) da vigneti allevati sulle colline intorno a Mogoro, contraddistinti da una resa massima per ettaro di 70 ettolitri. Si tratta di un terroir contraddistinto da un suolo di natura calcareo argillosa, perfetto per conferire ai vini da esso prodotto mineralità e finezza, ricchezza alcolica e longevità, e da un clima caratterizzato da inverni miti ed estati calde, rinfrescate durante la sera dalle fresche brezze e dal vento salino del maestrale, sempre presente nella piana del Campidano. I soci conferitori attuano la vendemmia, rigorosamente manuale, intorno alla prima decade di Ottobre, a perfetta maturazione delle uve cannonau: una volta trasportati in cantina, i grappoli sono sottoposti a diraspapigiatura ed il mosto lasciato a contatto con le vinacce per la macerazione fermentativa per quindici giorni, in contenitori di acciaio inox, alla temperatura controllata di 27° C. I continui rimontaggi e délestage assicurano una perfetta estrazione delle componenti aromatiche e di quelle coloranti dalle bucce, rimettendo in circolo i lieviti e favorendo un’ottimale fermentazioone alcolica. Conclusa questa fase, Chio matura per un primo momento in vasca d’acciaio e per i dodici mesi successivi in barrique di rovere francese, tonneaux di rovere francese e grandi botti di castagno da 15 ettolitri, dove acquisisce struttura, complessità gusto-olfattiva e morbidezza, primo di un’ulteriore evoluzione in acciaio di dieci mesi – utile anche al ricompattamento della massa – e l’affinamento finale in bottiglia.

Chio si presenta nel calice con una fulgente veste rosso granato – tipica dei cannonau molto evoluti! – animata da riflessi ancora vividi, austera e impenetrabile alla luce, di grande consistenza.

Al naso Chio regala sensazioni fruttate di mora e ciliegia, fresche ed in confettura, di viola e rosa appassita, di spezie nobili come la vaniglia e la noce moscata, e note terziare di carruba e di pelle, di sottobosco ed eteree.

In bocca Chio si dimostra un vino di grande eleganza e struttura, secco, morbido e dal buon patrimonio alcolico, ma allo stesso tempo animato ancora da una vitale freschezza, da tannini perfettamente levigati e da una sottile quanto elegante sapidità, frutto del particolare terroir mogorese. Un vino di grande equilibrio e di beva sottile, animato da aromi intensi e persistenti, di grande eleganza.

Chio è un rosso che può animare un aperitivo di grande eleganza, accompagnato magari da stuzzichini al tartufo, capace di dare il meglio di sé a tavola con grandi piatti di carne, come la tagliata di manzo all’aceto balsamico, o piatti di cacciagione come la pernice marinata!

La scheda del produttore non è ancora disponibile.