Dedola IGT Isola dei Nuraghi Cagnulari 2015Alba e Spanedda

14,00€ 13,40€Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Origine

    Ossi (SS)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Antipasti di Terra, Cacciagione da Piuma, Carni Bianche, Carni Rosse, Formaggi Stagionati, Pollame, Primi Piatti di Terra

Caratteristiche

  • Nome completo

    Dedola IGT Isola dei Nuraghi Cagnulari 2015 - Alba e Spanedda

  • Uvaggio

    Cagnulari

  • Gradazione

    15%

  • Temperatura di servizio

    16-18 °C

Descrizione e abbinamenti

Dedola IGT Isola dei Nuraghi Cagnulari è il vino cardine dell’azienda Alba e Spanedda di Ossi, un rosso da uve cagnulari evoluto in botti di rovere, di grandissimo equilibrio, tra i migliori della sua categoria. Il nome è un’omaggio al vecchio proprietario del vigneto da cui viene prodotto questo vino, tziu Antonio Dedola, scomparso nel 2006.

Dedola nasce nelle campagne tra Ossi e Usini, nel mezzo del Coros, un territorio collinare pochi chilometri a sud di Sassari, caratterizzato da un terreno ricco di argilla e calcare e da ottime escursioni termiche tra il giorno e la notte, favorite dallo spirare notturno delle fresche brezze dal mare: un terroir congegnale al cagnulari, che qui esprime sentori ed aromi come in nessun’altra parte dell’isola, e perfetto per ottenere vini dal buon tenore alcolico e di struttura, minerali, fini e di buona longevità. La vendemmia, rigorosamente manuale, viene effettuata tra la terza e la quarta settimana di Settembre, a perfetta maturazione del cagnulari: rapidamente portate in cantina, le uve sono sottoposte a diraspapigiatura e il mosto lasciato con le vinacce a macerare per circa otto-dieci giorni, a seconda dell’annata. Ultimata la vinificazione, dopo una breve sosta in contenitori di acciaio a temperatura controllata, Dedola matura per sei mesi in barrique di rovere francese, per incrementare la struttura, la morbidezza e la complessità dei profumi e quindi degli aromi.

Dedola si presenta nel bicchiere con una bella tonalità rosso rubino intenso, tipico del cagnulari ed espressione della sua giovinezza, e discreta consistenza.

Al naso Dedola esprime profumi di frutta rossa fresca e succosa, come le more e le amarene, e di mirtilli sottospirito, corredati da sensazioni di macchia silvana e da piacevoli sfumature speziate conferite dal passaggio in legno.

In bocca Dedola è un vino intenso, fresco e vivace, ma allo stesso tempo maturo, dotato di un buon equilibrio tra le morbidezze e i tannini, l’alcool e la sapidità. Di corpo, appaga a lungo grazie alla sua persistenza.

Dedola è un rosso che, durante un aperitivo, può dare il meglio di sé con fette di salsiccia sarda – per intenderci, quella con i lardelli tagliati a punta di coltello – aromatizzata al vino ed al finocchetto e scaglie di Pecorino di Sardegna DOP stagionato o Pecorino di Nule. Ma può accostarsi degnamente anche a primi dal gusto deciso come tagliatelle al ragoût di lepre o a secondi come la tagliata di angus al sale grosso con patata cotta sotto la cenere, uno dei migliori piatti del ristorante Grekà di Oristano!

Alba e Spanedda

Alba e Spanedda è una piccola realtà vitivinicola nata a cavallo del nuovo millennio dalla passione e dall'impegno di Sebastiano Alba e Tonino Spanedda, due amici che tra le viti del Coros hanno scoperto una comune passione: quella per la produzione del vino, in particolare per i rossi da cagnulari, vitigno smaccatamente sassarese, capace di vini di grande personalità, colore, tannino e potenziale evolutivo!

Approfondisci