Lacconargiu IGT Isola dei Nuraghi Bianco 2014Su Creccu

16,00€ 13,80€Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Bianco

  • Origine

    Ortueri (NU)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Formaggi a Crosta Fiorita, Formaggi Freschi, Funghi, Pesce, Pollame, Primi Piatti con Verdure, Primi Piatti di Terra, Torte Salate, Vellutate, Zuppe e Minestre

Caratteristiche

  • Nome completo

    Lacconargiu IGT Isola dei Nuraghi Bianco 2014 - Su Creccu

  • Uvaggio

    Lacconargiu

  • Gradazione

    14%

  • Temperatura di servizio

    12-14 °C

Descrizione e abbinamenti

Lacconargiu è il bianco della cantina Su Creccu, un IGT Isola dei Nuraghi Bianco ottenuto da un’uva autoctona ed assai rara, il lacconargiu. Sino a qualche anno fa si credeva che questa cultivar altro non fosse che albarenzeuli, vitigno tipico del sassarese, e che il nome fosse una variazione locale: in realtà, studi approfonditi dell’AGRIS hanno dimostrato che si tratta di una specie a se stante, con caratteri definiti non associabili ad altre cultivar, ma accostabile per caratteristiche organoletiche all’arvesiniadu, altra cultivar autoctona quanto rara diffusa solo nel Goceano. L’etichetta ripropone un motivo tipico della cultura figurativa sarda, che spesso fa bella mostra di sé nei tessuti e nelle incisioni delle cassepanche: un motivo modulare e speculare, contraddistinto dalla presenza di fiori, pavoncelle ed elementi fitomorfi, probabilmente associabile alla Primavera.

Lacconargiu nasce dai vigneti ad alberello di giovane età – circa dieci anni – allevati nelle campagne di Ortueri, su colline ad un’altitudine di circa 500-600 metri. Si tratta di un terroir contraddistinto da sabbioni di natura argillosa, capaci di regalare ai vini colore, struttura ed un buon apporto alcolico. I vigneti hanno una resa assai bassa, compresa tra i trentacinque ed i quaranta quintali per ettaro: una gestione del vigneto tale da assicurare uve cariche di sostanza, e quindi mostri concentrati, capaci di regalare vini di qualità. La vendemmia, rigorosamente manuale, viene attuata nelle ore più fresche del giorno, al fine di preservarne tutta la ricchezza aromatica: una volta portate in cantina, le uve sono sottoposte a pressatura soffice ed il mosto fiore avviato alla fermentazione alcolica in contentori di acciaio inox a temperatura controllata. Ultimata la vinificazione, Lacconargiu matura in contenitori di acciaio inox, sempre a temperatura controllata, al fine di preservare ed incrementare la sua freschezza e la sua ricchezza aromatica; segue l’affinamento finale in bottiglia.

Lacconargiu rifulge nel calice giallo dorato, intenso e luminoso, contraddistinto da interessanti nuances paglierine.

Al naso regala sensazioni floreali di calle e camomilla essicata, frutta a pasta gialla come la melacotogna, scorze di limone arrostite e sensazioni di mango e ananas caramellato e ricordi di erbe aromatiche.

In bocca Lacconargiu è un vino di personalità, strutturato e di buona morbidezza e ricchezza alcolica, equilibrato dalla sapidità e dalla sua freschezza, tipica del vitigno, quasi citrina.

Lacconargiu è un bianco di personalità, che trova il suo accostamento migliore con piatti della tradizione di terra. Formaggi come la Fresa di Macomer, o primi come i culurgiones con le zeste d’arancio e mandorle.

Su Creccu

Approfondisci