Nina IGT Isola dei Nuraghi Rosato 2017Su Entu

12,00€ 9,90€Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosato

  • Origine

    Sanluri (VS)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Antipasti di Mare, Antipasti di Terra, Aperitivo, Fritture di Verdura, Frutti di Mare, Molluschi, Pizze e Calzoni, Primi Piatti con Verdure, Primi Piatti di Mare, Torte Salate, Verdure e Insalate

Caratteristiche

  • Nome completo

    Nina IGT Isola dei Nuraghi Rosato 2017 - Su Entu

  • Uvaggio

    Bovale Grosso, Uve autoctone a bacca bianca

  • Gradazione

    13%

  • Temperatura di servizio

    8-10 °C

Descrizione e abbinamenti

Nina è l’ultima etichetta nata in casa Su ‘Entu, un IGT Isola dei Nuraghi Rosato nato dal connubio di uno dei più antichi e importanti vitigni dell’ampeleografia sarda, il bovale, ed una piccola percentuale di un autoctono a bacca bianca.

 

VITIGNO
Bovale con un tocco di uve bianche locali.
CLIMA
Temperato-caldo, con inverni miti ed estati calde con basse
precipitazioni.
TERRENO
Argilloso con presenza di calcare.
ALLEVAMENTO DELLE VITI, DENSITÀ PER ETTARO
5.000 ceppi circa, controspalliera (potatura a
guyot
).
RESA UVA/ETTARO
70 quintali.
VENDEMMIA
Manuale in cassetta, primi di settembre.
VINIFICAZIONE
Diraspa- pigiatura, macerazione di 4-5 ore in pressa, pressatura
soffice, decantazione del mosto e fermentazione a temperatura
di 16° C in acciaio.
MATURAZIONE
In acciaio per almeno 6 mesi sui suoi lieviti, con periodici
batonnage.
ESAME VISIVO
Rosa splendente con riflessi porpora.
ESAME OLFATTIVO
Naso invitante, nota agrumata di pompelmo, spiccano note
di fragola e lampone.
ESAME GUSTATIVO
Buona avvolgenza supportata da una piacevole freschezza
e sapidità disarmante in un finale suadente.
ABBINAMENTI GASTRONOMICI
Vino versatile, antipasti e primi piatti di mare, da provare
su risotto agli scampi.

Su Entu

Progettata da Francesca Rango e Mario Casciu, Cantina Su 'Entu sorge in un’area della Sardegna che nel tempo ha parzialmente dismesso la dedizione storica all’agricoltura.

Nel 2010 la decisione di riprendere la coltivazione, a vigneto, della parcella utilizzando un manufatto esistente come struttura di supporto alla produzione. L’ampliamento della Cantina, dettato dalle necessità di produzione dell’azienda, dà vita ad un nuovo edificio addossato alla preesistenza, nella parte più alta della parcella.

Approfondisci