Pluminus IGT Isola dei Nuraghi Bianco 2013Ferruccio Deiana

25,00€ 21,00€Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Bianco

  • Origine

    Settimo San Pietro (CA)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Antipasti di Mare, Crostacei, Cucina Orientale, Formaggi a Crosta Fiorita, Formaggi Freschi, Fritture di Pesce, Funghi, Pollame, Primi Piatti con Verdure, Primi Piatti di Mare

Caratteristiche

  • Nome completo

    Pluminus IGT Isola dei Nuraghi Bianco 2013 - Ferruccio Deiana

  • Uvaggio

    Uve autoctone ed internazionali a bacca bianca

  • Gradazione

    14%

  • Temperatura di servizio

    12-14 °C

Descrizione e abbinamenti

Pluminus è il vino bianco di punta dell’azienda vitivinicola Ferruccio Deiana, un IGT Isola dei Nuraghi Bianco dove due importanti cultivar sarde incontrano uno dei più rappresentativi vitigni a bacca bianca internazionali, lo chardonnay. Per questo motivo e per l’utilizzo della barrique in fase di maturazione Pluminus va ad accostarsi a grandi bianchi sardi, come il Villa di Chiesa o il Cerdeña.

Pluminus nasce da alcuni vigneti di proprietà, e cioè da due ettari della vigna detta “dei rifugi”, in località Su Leunaxi, dal quale viene prodotto anche il Vermentino Arvali, e da quella detta Coxineri, di poco più di mezzo ettaro, sempre nelle campagne di Settimo San Pietro. In entrambe l’impianto è a guyot con un massimo di sette gemme per capofrutto e l’esposizione è a nord, ma se il primo vigneto insiste su un suolo di natura calcarea e sciolto, il secondo è contraddistinto da un suolo pietroso e maggiormente sabbioso. La vendemmia viene condotta in periodi diversi a seconda della cultivar e del grado di maturazione, generalmente tra l’ultima decade di Agosto e la prima settimana di Settembre. I grappoli, raccolti manualemente, sono rapidamente trasportati in cantina e qui sottoposti a diraspatura e pigiatura soffice. La fermentazione avviene in piccoli contenitori di rovere francese, alla temperatura controllata di circa 15°C, con l’impiego di lieviti selezionati e frequenti bâtonnage per rimettere in movimento le masse in fermentazione. Ultimata la vinificazione era e propria, Pluminus matura per sei mesi in pregiate barrique di rovere francese, al fine di acquisire ancora più struttura e morbidezza, complessità ed eleganza, prima dell’affinamento di quattro mesi in bottiglia e della messa in commercio.

Pluminus riluce nel calice giallo paglierino quasi oro, opulento alla roteazione e quasi brillante.

Al naso regala sensazioni piene, eleganti ed intense di fiori gialli come la calla e le ginestre, frutta intensa come la melacotogna, di gelatina di pere, di banana e frutta tropicale, e note speziate di vaniglia e cannella.

In bocca Pluminus è un bianco strutturato e morbido, riequilibrato dalla freschezza e dalla decisa mineralità, dal sorso avvolgente di ottima intensità e persistenza.

Pluminus è un bianco che a tavola sa accostarsi alla grande cucina di mare, com paella alla valenciana o aragosta alla catalana, o con i tortelli di pesce spada al profumo di agrumi.

La scheda del produttore non è ancora disponibile.