Telargia IGT Isola dei Nuraghi Rosso 2015Su Creccu

13,00€ 10,90€Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Origine

    Ortueri (NU)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Antipasti di Terra, Carni Bianche, Carni Rosse, Formaggi Freschi, Formaggi Stagionati, Pizze e Calzoni, Pollame, Primi Piatti di Terra, Torte Salate, Uova e Frittate, Vellutate, Zuppe e Minestre

Caratteristiche

  • Nome completo

    Telargia IGT Isola dei Nuraghi Rosso 2015 - Su Creccu

  • Uvaggio

    Uve autoctone a bacca rossa

  • Gradazione

    14%

  • Temperatura di servizio

    14-16 °C

Descrizione e abbinamenti

Telargia è il rosso più beverino della cantina Su Creccu, un IGT Isola dei Nuraghi Rosso ottenuto da una selezione di uve autoctone a bacca rossa e maturato in botte grande di rovere. L’etichetta rappresenta le campane (sonaggios) che la tipica maschera carnevalesca di Ortueri reca sulla schiena: quasi un grappolo d’acini rossi.

Telargia nasce dai vigneti allevati ad alberello e a controspalliera con potatura a cordone speronato nelle colline di Ortueri (una resa di circa sessanta quintali per ettaro), a circa 550 metri sul livello del mare, su un suolo di natura argilloso sabbiosa storicamente vocato per la produzione di vini di qualità. Siamo ancora nel territorio storico del Mandrolisai DOC, al confine tra la provincia di Nuoro e quella di Oristano; un terroir capace di conferire, grazie alla qualità dei terreni ed alla natura del clima – contraddistinto da giornate assolate e buone escursioni termiche – finezza e mineralità, freschezza e struttura alcolica ai vini ivi prodotti. La raccolta delle uve avviene a perfetta maturazione dei grappoli, intorno alla prima decade di Ottobre, ed è rigorosamente manuale. Una volta selezionati, i grappoli vengono trasportati in cantina e qui sottoposti a diraspapigiatura e vinificazione in rosso, macerazione di circa dieci giorni a temperatura controllata con follature soffici e ripetuti delestage. Completata la fermentazione alcolica, Telargia matura in botti grandi di rovere e serbatoi di acciaio inox, prima dell’affinamento finale in bottiglia di tre mesi.

Telargia rifulge nel calice con una briosa veste rosso rubino intenso, ruotandovi con discreta consistenza.

Al naso regala sensazioni più fresche e franche di frutto rispetto agli altri rossi della cantina, il Fedeila ed il Fedeila Superiore: note di ciliegie, di more e di lampone, di rovo e di macchia mediterranea, di spezie come il pepe ed il chiodo di garofano, il tutto incorniciato da eleganti sfumature di viola.

In bocca Telargia è un rosso di buona beva, rinfrancato da una maggiore freschezza ed una tannicità più giovanile, riequilibrate da buon tenore alcolico e discreta morbidezza. Un rosso dagli aromi ficcanti perfettamente in linea con  quanto anticipato al naso, intensi e di buona persistenza.

Telargia è un rosso che si sposa bene con primi piatti tradizionali, come i lados orgolesi con ragù di agnello, paste ripiene come ravioli di formaggio in bianco, secondi di carne non troppo strutturati come grigliata di pancetta e formaggi grassi e non troppo stagionati come il Casizzolu.

Su Creccu

Approfondisci