Matafalua LiquoreBresca Dorada

9,90Prezzo web

  • Tipologia

    Liquore

  • Origine

    Muravera (CA)

  • Formato

    500 ml

  • Abbinamenti

    Aperitivo, Dolci di Frutta Secca, Fine Pasto

Caratteristiche

  • Nome completo

    Matafalua Liquore - Bresca Dorada

  • Gradazione

    40%

  • Temperatura di servizio

    12-14 °C

  • Ingredienti

    Erbe Aromatiche, Finocchietto, Grappa

Descrizione e abbinamenti

Matafalua è un liquore prodotto da Bresca Dorada, azienda di Muravera da anni spezializzata nella produzione di liquori e distillati di qualità, a base di foglie di finocchietto selvatico e dei suoi semi: pianta che in sardo prende per l’appunto il nome di matafalua.

Il finocchietto selvatico (Phoeniculum vulgare) è un’essenza tipica della cultura agroalimentare sarda: presente su tutto il territorio, frequentissimo nelle campagne, è utilizzato nella cucina sarda per aromatizzare le favate sarde, certe zuppe o preparazioni come la suppa cuatta (zuppa gallurese), la tipica salsiccia sarda o per aromatizzare le bracciole alla griglia, ma anche come aromatizzante per le acqueviti casalinghe – specie quando la fattura non era delle migliori e c’era bisogno di coprire certi “piccoli” difetti.

Bresca Dorada ne ha recuperato l’uso e propone con Matafalua un liquore ottenuto dall’infusione indroalcolica principalmente dei semi e delle foglie del finocchietto selvatico e in aggiunta di alcune piante aromatiche tipiche della macchia mediterranea in un acquavite di vinacce – cioè una grappa. Quindi, a differenza di altri prodotti dell’azienda, come il Mirto Rosso, Limoncino, Arangiu e Mandarinu, Matafalua non è un liquore dolce, ma secco, con un volume alcolometrico del 40%.

Matafalua è un liquore dal colore verdolino tenue, quasi opalescente.

Al naso risalta per le sensazioni eteree dell’alcool e quelle erbacee del finocchietto, quasi balsamiche.

In bocca Matafalua è un liquore secco e alcolico, morbido al gusto, di grande intensità e persistenza.

Matafalua è un liquore da bersi prevalentemente a conlcusione del pranzo o della cena, dopo il caffé, magari accompagnato da anicini. Ma può prestarsi anche come piacevole aperitivo, magari accompagnato da olivette sottolio e da cetriolini sottaceto, o per la preparazione di un negroni rivisitato nella sua ricetta!

La scheda del produttore non è ancora disponibile.