Pane Carasau Soru 450 gr Panificio Artigianale Soru

4,90Prezzo web

  • Tipologia

    Pane e Prodotti da Forno

  • Origine

    Ovodda (NU)

  • Formato

    450 gr

Caratteristiche

  • Nome completo

    Pane Carasau Soru 450 gr - Panificio Artigianale Soru

  • Ingredienti

    Acqua, Lievito, Sale, Semolato rimacinato di grano duro

Descrizione e abbinamenti

Il Pane Carasau Soru è prodotto dal Panificio Artigianale Soru, forno artigianale di Ovodda, ameno comune della Barbagia di Ollollai, nel cuore del Gennargentu.

Il Pane Carasau Soru o carasatu fa parte dei PAT, Prodotti Agroalimentari Tradizionali della Sardegna. Il nome deriva dal verbo sardo carasare, cioè “tostare“. Questa tipologia di pane prevede infatti due cotture: la seconda gli conferisce la tipica croccantezza, che è poi alla base del sinonimo con cui è spesso chiamato nelle altre regioni italiane, cioè carta da musica. In alcune zone è chiamato anche pane fressa, in quanto costituito da una pila di sfoglie sottilissime e friabili, ciascuna delle quali è detta appunto “fressa”. La forma tradizionale è quella tonda, ma viene prodotto anche in tagli rettangolari o quadrati.

La preparazione del Pane Carasau Soru segue meticolosamente le sette fasi della tradizione panificatoria sarda: s’inthurta, cioè la mescita degli ingredienti – semola di rimacinato da grano duro, acqua, sale e lievito – nell’impastatoio, cariare, cioè la lavorazione energica dell’impasto, pesare, cioè la lievitazione, sestare, la divisione in porzioni dell’impasto, illadare, cioè l’appianare le palle in dischi, cochere, la prima cottura, durante il quale il disco di pane si gonfia, assimendo una forma lenticolare, fresare, cioè dividere una volta tolto dal forno le due facce del disco, e carasare, ossia rinfornare le due facce per renderle croccanti.

Per la produzione del Pane Carasu Soru sono utilizzati solo ingredienti di prima qualità: il semolato rimacinato di grano duro è ottenuto dalla macinazione a pietra del grano di tipo “Senatore Capelli”, di origine esclusivamente sarda, e l’acqua proviene dalle fonti barbaricine. A ciò si aggiungono la grande qualità dell’aria di Ovodda, aspetto fondamentale per una buona panificazione, ed il rispetto dei tempi di panificazione.

Il Pane Carasu Soru, oltre ad essere gustato a tavola in accompagnamento a salumi, formaggi, creme – come quelle della Famiglia Orro – e carni, si presta per la preparazione di gustose ricette. Su pani frattau, ad esempio, tradizionale ricetta sarda con il pane carasau, la salsa di pomodoro e l’uovo in camicia; la lasagna di pane carasau, arricchita dai funghi e dall’interno della salsiccia, in sardo “sa purpurza“; i fagottini di mele, un involucro di pane carasau con un cuore di mele, uvetta e cannella.

La scheda del produttore non è ancora disponibile.