Anastasia Semidano di Mogoro DOC 2023Il Nuraghe - Cantina Sociale di Mogoro

Il prezzo originale era: 11,00€.Il prezzo attuale è: 10,50€.Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Bianco

  • Origine

    Mogoro (OR)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Carni Bianche, Primi Piatti di Mare

Caratteristiche

  • Nome completo

    Anastasia Semidano di Mogoro DOC 2023 - Il Nuraghe - Cantina Sociale di Mogoro

  • Uvaggio

    Semidano

  • Gradazione

    12,5%

  • Temperatura di servizio

    8-10 °C

Descrizione e abbinamenti

Anastasia è una delle etichette più rinomate de Il Nuraghe Cantina Sociale di Mogoro: un Semidano di Mogoro DOC fruttato e di buona beva, il cui nome è un omaggio a Sant’Anastasia, un sito archeologico nuragico con pozzo sacro sito nelle campagne di Sardara, centro poco distante da Mogoro. Il Semidano è un antichissimo vitigno sardo, le cui prime attestazioni letterarie risalgono al 1780 e che un tempo era diffuso in tutta l’isola: con la fillossera fu progressivamente abbandonato, e il suo areale si ridusse alla sola zona di Mogoro, fino a quando la cantina sociale Il Nuraghe ne attuò il recupero e la valorizzazione. Simile per certi versi al nuragus, a seconda della lavorazione può regalare vini di grande struttura o interessanti vini dolci.

Anastasia nasce da vigneti allevati perlopiù a controspalliera, sia sui terreni sabbiosi più vicini alla costa, capaci di conferire ai mosti freschezza, sapidità e bevibilità, sia su quelli a tendenza più calcareo-argillosa, più caratteristici dell’entroterra collinare, adatti a dare mosti più minerali, fini e ricchi di morbidezza. Il clima di cui beneficiano i vigneti è quello tipicamente mediterraneo, fresco tra il tardo autunno e l’inizio della primavera e siccitoso d’estate, mitigato dalle brezze spiranti dal mare, ricche di sali iodati. La vendemmia viene attuata a perfetta maturazione tecnica delle uve, solitamente nella seconda decade di Settembre, rigorosamente a mano e le uve sono immediatamente trasportate nei locali di vinificazione. In cantina i grappoli sono sottoposti a pressatura e a breve macerazione pelliculare delle bucce nel mosto, al fine di favorire una maggiore estrazione di sostanze aromatiche. La fermentazione alcolica viene condotta a temperatura controllata, in contenitori di acciaio inox, mediante inoculo di lieviti selezionati. Una volta ultimata la fermentazione, Anastasia matura in acciaio a contatto con le fecce fini, al fine di incrementare la propria struttura, l’intensità e la finezza, per quaranta giorni, subendo costanti bâtonnage, prima dell’imbottigliamento e della messa in commercio.

Anastasia ruota nel calice agevolmente, inondandolo di nuances giallo paglierino tenue, animate da riflessi verdolini.

Al naso regala sensazioni fresche e fini che riportano alla memoria la frutta a pasta bianca come il melone e la susina, le erbe aromatiche come il timo e il rosmarino e i fiori bianchi come la camomilla.

In bocca Anastasia è un bianco fresco e sapido, dalla struttura un po’ decisa, di buona finezza e persistenza.

Anastasia è un bianco che all’aperitivo può accompagnare perfettamente piccoli fingerfood di mare, come capesante gratinate; a tavola, si presta bene a seguire antipasti di verdure come l’insalata di fagioli, primi di terra come le pappardelle al ragù bianco di coniglio, secondi di mare come la murena alla caprese.

La scheda del produttore non è ancora disponibile.