Anastasia Semidano di Mogoro DOC 2018Il Nuraghe - Cantina Sociale di Mogoro

10,00 7,70Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Bianco

  • Origine

    Mogoro (OR)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Carni Bianche, Primi Piatti di Mare

Caratteristiche

  • Nome completo

    Anastasia Semidano di Mogoro DOC 2018 - Il Nuraghe - Cantina Sociale di Mogoro

  • Uvaggio

    Semidano

  • Gradazione

    12,5%

  • Temperatura di servizio

    8-10 °C

Descrizione e abbinamenti

Anastasia è una delle etichette più rinomate de Il Nuraghe Cantina Sociale di Mogoro: un Semidano di Mogoro DOC fruttato e di buona beva, il cui nome è un omaggio a Sant’Anastasia, un sito archeologico nuragico con pozzo sacro sito nelle campagne di Sardara, centro poco distante da Mogoro. Il Semidano è un antichissimo vitigno sardo, le cui prime attestazioni letterarie risalgono al 1780 e che un tempo era diffuso in tutta l’isola: con la fillossera fu progressivamente abbandonato, e il suo areale si ridusse alla sola zona di Mogoro, fino a quando la cantina sociale Il Nuraghe ne attuò il recupero e la valorizzazione. Simile per certi versi al nuragus, a seconda della lavorazione può regalare vini di grande struttura o interessanti vini dolci.

Anastasia nasce da vigneti

Si trovano nella zona di Mogoro, su terreni sabbiosi costieri e argilloso-calcarei di medio impasto in bassa collina. Il clima è mediterraneo con inverni miti ed estati calde, mitigate dal vento salino di maestrale. Le precipitazioni medie annuali sono di 500 mm. La vendemmia è manuale con ammostamento delle uve entro poche ore dalla raccolta. La resa per ettaro è di 80/90 q.

VINIFICAZIONE E AFFINAMENTO
Breve macerazione pellicolare del mosto sulle bucce. Controllo della temperatura di fermentazione e utilizzo di lieviti selezionati. Fermentazione a bassa temperatura. Affinamento su fecce fini con batonnage per 40 giorni in acciaio.

 

 

L’Anastasia Sardegna Semidano di Mogoro DOC della Cantina Il Nuraghe di Mogoro è uno dei prodotti più caratteristici della cantina, elaborato in acciaio a seguito di macerazione pelliculare e lungo contatto con i lieviti.

Si presenta in un giallo paglierino tenue, e i profumo spaziano dalla camomilla alla frutta a pasta bianca alle erbe aromatiche come il timo e il rosmarino.

È un vino secco e fresco, con una struttura un po’ decisa e buona sapidità, di grande finezza e persistenza.

Si abbina a primi ben strutturati, ad esempio una lasagna alle zucchine e ragoût bianco, secondi di carne bianca delicati e piatti di mare di una certa struttura.

La scheda del produttore non è ancora disponibile.