Azzesu Vermentino di Sardegna DOC 2017Tenute Ledda

40,00 36,90Prezzo web


Warning: sizeof(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/dispensas.it/public_html/wp-content/themes/flatsome/woocommerce/single-product/meta.php on line 22
  • Tipologia

    Vino Bianco

  • Origine

    Bonnanaro (SS)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Antipasti di Mare, Aperitivo, Crostacei, Formaggi Freschi, Frutti di Mare, Funghi, Molluschi, Pesce, Primi Piatti con Verdure, Primi Piatti di Mare

Caratteristiche

  • Nome completo

    Azzesu Vermentino di Sardegna DOC 2017 - Tenute Ledda

  • Uvaggio

    Vermentino

  • Gradazione

    13,5%

  • Temperatura di servizio

    12-14 °C

Descrizione e abbinamenti

Azzesu è il bianco di punta delle Tenute Ledda: un Vermentino di Sardegna DOC ottenuto da un vigneto di montagna sul monte Pelao, un vulcano spento posto nelle campagne tra Bonnanaro, Borutta, Bessude, Thiesi e Siligo, tutti piccoli centri del Meilogu, in provincia di Sassari. Questo un tempo era una zona fortemente interessata dalla vitivinicoltura: il declino delle cantine sociali tra gli anni Ottanta e Novanta ha portato alla scompara dei produttori, ma non ha intaccato la qualità del terroir, celebrato da questa etichetta. Il nome azzesu, “infiammato”, è un riferimento alla natura vulcanica del suolo che lo ha generato.

Azzesu nasce da un vigneto della densità di 5500 ceppi per ettaro ed una resa di sessanta quintali, posto su un altipiano a 730 metri sul livello del mare – questo lo rende un vero e proprio vino di montagna, e anzi ch’è chi parla di viticoltura eroica! – contraddistinto da un suolo basaltico, nero, ricco di minerali di origine vulcanica e perciò atto a conferire vini ricchi di freschezza e mineralità, finezza e longevità. Le uve sono raccolte manualmente a maturazione avanzata, quando gli acini sono un po’ più ricchi di zucchero e sostanza. Rapidamente trasportati in cantina, sono sottoposti a diraspamento e pigiatura ed il mosto sottoposto ad illimpidimento statico, prima di essere avviato alla fermentazione alcolica in contenitori di acciaio a temperatura controllata. Una volta ultimata la vinificazione vera e propria, Azzesu viene sottoposto a diversi travasi e matura per diversi mesi in contenitori di acciaio inox a temperatura controllata, prima dell’affinamento finale in bottiglia e la mezza in commercio.

Azzesu riluce nel calice giallo paglierino intenso e luminoso, animato da riflessi tendenti al dorato e ruotando nel bevante con una certa opulenza.

Al naso regala sensazioni fruttate di pomi a pasta gialla, di frutta tropicale, fiori come la ginestra, il tutto contornato da sensazioni di erbe mediterranee e sbuffi minerali.

In bocca Azzesu è un bianco di grande mineralità, dal sorso pieno e morbido, buona freschezza, aromi fini e persistenti.

Azzesu è un bianco di grande personalità, che seppur può essere gustato come elegante aperitivo – magari accompagnato da prosciutto crudo, o da sushi e takoyaki e perché no, caciotella affumicata, Camembert Asiago DOP fresco – predilige i grandi piatti della cucina di mare: ravioli di gambero su crema di zucchine all’aroma di vongole, tonnarelli alla carbonara di maresaltimbocca di rana pescatrice alle nocciole.

 

La scheda del produttore non è ancora disponibile.