Biriai Nepente di Oliena Cannonau di Sardegna DOC Rosato 2022Fratelli Puddu

Il prezzo originale era: 13,00€.Il prezzo attuale è: 11,20€.Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosato

  • Origine

    Oliena (NU)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Antipasti di Mare, Aperitivo, Crostacei, Formaggi Freschi, Fritture di Verdura, Pesce, Pizze e Calzoni, Primi Piatti con Verdure, Primi Piatti di Mare, Torte Salate

Caratteristiche

  • Nome completo

    Biriai Nepente di Oliena Cannonau di Sardegna DOC Rosato 2022 - Fratelli Puddu

  • Uvaggio

    Cannonau

  • Gradazione

    13%

  • Temperatura di servizio

    10-12 °C

Descrizione e abbinamenti

Biriai è il rosato della cantina Fratelli Puddu, un Nepente di Oliena Cannonau di Sardegna DOC Rosato di rara freschezza, delicatezza ed eleganza, creato sull’esempio dei grandi rosati provenzali. Il nome è un omaggio al sito archeologico di Biriai, un villaggio prenuragico composto da dodici menhirs nelle campagne di Oliena, rappresentato in etichetta.

Biriai nasce dai vigneti aziendali collocati nelle campagne di Oliena, a pochi chilometri dal paese, sotto le falde del monte Corrasi. Il Corrasi è un massiccio calcareo dolomitico – uno sperone grigio perla che contraddistingue uno scenario da cartolina – e la vallata che sovrasta, su cui insistono i vigneti della famiglia Puddu, è un sabbione di natura granitica, che al tramonto si tinge di rosa palesando l’unicità di questo terroir. Un suolo capace quindi di regalare ai vini ivi prodotti finezza e mineralità, fragranza e longevità; ed il clima, contraddistinto da giornate assolate e da buone escursioni termiche, contribuisce ad un’ottimale resa aromatica delle uve. La raccoltà del cannonau è leggermente anticipata rispetto a quanto non accada per il Tiscali ed il Carros: ciò al fine di ottenere acini con una maggiore dotazione in acidità. Rapidamente trasportate in cantina, i grappoli sono sottoposti a pigiatura ed il mosto lasciato a contatto con le bucce per dodici ore, a freddo, per favorire una delicata presa di colore. Una volta pressate le vinacce, il mosto è indotto in fermentazione alcolica mediante lieviti selezionati, in contenitori di acciaio inox a basse temperature. Alla fermentazione ultimata segue la maturazione in contenitori di acciaio; Biriai completa il suo ciclo produttivo con l’affinamento in vetro per qualche mese, prima della messa in commercio.

Ottenuto esclusivamente da uve cannonau, Biriai impreziosisce il calice di una veste rosa pesca, delicata e piacevolissima allo sguardo.

Al naso si contraddistingue per la delicatezza delle nuances floreali e fruttate, che ricordano le roselline di rovo, la fragolina di bosco e la gelatina di ribes, la pesca saturnina, il tutto incorniciato da ricordi di erbe aromatiche.

In bocca Biriai è un rosato fresco e minerale, dal sorso sottile e scorrevole, gli aromi fini, la buona persistenza.

Biriai è un rosato perfetto per un piacevole aperitivo alla sera, accompagnato da guanciale – magari proprio quello prodotto ad Oliena, talvolta da maiali allevati allo stato semibrado ed alimentati a ghiande e verzure – e da prosciutto crudo dolce, o da tartine guarnite con formaggi molli come la robiola ed erbette aromatiche. A tavola potremmo immaginarlo accompagnare un consommé con le capesante all’aroma di mentuccia, con un risotto alla violetta, con le classiche triglie alla livornese!

Fratelli Puddu

Approfondisci