Brama IGT Valli di Porto Pino Syrah 2018Mesa

16,50Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Origine

    Sant'Anna Arresi (CI)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Antipasti di Terra, Carni Bianche, Carni Rosse, Formaggi Freschi, Pizze e Calzoni, Pollame, Primi Piatti di Terra, Torte Salate

Caratteristiche

  • Nome completo

    Brama IGT Valli di Porto Pino Syrah 2018 - Mesa

  • Uvaggio

    Syrah

  • Gradazione

    15%

  • Temperatura di servizio

    14-16 °C

Descrizione e abbinamenti

Brama è, insieme a Brace, uno dei due nuovi prodotti della cantina Mesa, un IGT Valli di Porto Pino Syrah: questo vitigno, tipico della zona del Rodano e delle AOC ad  essa legate – in primis Hermitage, Saint-Joseph e Châteauneuf-du-Pape – veniva in origine utilizzato in uvaggio dalla cantina sulcitana per la produzione di uno dei loro prodotti di punta, il Malombra, da qualche anno uscito di produzione In questo caso l’azienda ha voluto sfruttarne le potenzialità in purezza per ottenere un rosso di media struttura, contraddistinto da una certa morbidezza dovuta alla maturazione in tonneaux.

Brama nasce dai vigneti di syrah allevati a spalliera con potatura a cordone speronato e talvolta ad alberello, spesso su piede franco, condizione possibile nel Sulcis per via della natura del terreno, capace di impedire il proliferarsi della fillosera. Si tratta infatti di suoli di natura sabbiosa e calcareo-argillosa, assai ricchi di scheletro, perfetti per vitigni come il syrah ed il carignano, a pochi metri sul livello del mare, costantemente irrorati di sali minerali dai venti che spirano dalle vicine coste. La vendemmia viene attuata nella prima decade di Ottobre, con una resa di circa ottanta quintali per ettaro; dopo la diraspapigiatura, il mosto viene lasciato a macerare con le bucce per dieci-quindici giorni, con continui rimontaggi e follature. Una volta ultimata la vinificazione, Brama sosta in barriques e tonneaux per almeno sei mesi, prima dell’affinamento finale in bottiglia.

Brama si mostra nel bicchiere rosso rubino vivace e cupo, lasciando trasparire sull’unghia una piacevole sfumatura violacea.

Al naso le tipiche note varietali di pepe verde vanno ad impreziosire tâches fruttate di more, melagrana e confettura di fragole e di lamponi, su cui si frappongono sbuffi di erba tagliata di fresco e di violetta, di legno di cedro e di burro, e col passare dei minuti note intense di menta, sorprendenti nella loro perfetta definizione.

In bocca Brama è un vino ricco quanto fresco, dal tannino gentile, equilibrato e dall’aroma piacevolmente persistente.

Brama è un rosso dalla struttura appagante, che a tavola, per intensità e morbidezza, è capace di accostarsi a piatti ricchi e dal gusto deciso. Un piatto etnico come chili con carne e fagioli, da atmosfera tex-mex, ad esempio, o la versione vegana del chili per chi non porta la carne sulla propria tavola; un primo dall’aroma intenso come le lasagne all’uovo con le melanzane, o un secondo complesso ed intrigante come il filetto di manzo lardellato su riduzione all’aceto balsamico e miele!

Mesa

Una struttura candida, minimalista ed inusuale nel Sulcis Iglesiente, è accolta dolcemente dai pendii delle colline che affacciano su Porto Pino. Si staglia in mezzo al verde della macchia mediterranea e dei vigneti, da dove osserva con compiacimento il territorio che la circonda e il frutto del suo lavoro, ed è osservata con stupore e meraviglia dai tanti occhi che possono scorgerla anche da distante. Il portale e la grande parete esterna ricreano le suggestioni delle etichette dei vini Mesa. All’interno 5 mila metri articolati su tre livelli, modernissimi e strutturati secondo una logica dove uva e vino possano essere trattati con particolare riguardo, seguiti a vista nel loro percorso di lavorazione attraverso immense vetrate.

Approfondisci