Chiaro di Stelle IGT Isola dei Nuraghi Rosato 2018Pala

13,00 10,90Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosato

  • Origine

    Serdiana (CA)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Aperitivo, Crostacei, Molluschi, Pesce, Pizze e Calzoni, Pollame, Primi Piatti con Verdure, Primi Piatti di Mare, Torte Salate, Uova e Frittate, Vellutate, Zuppe e Minestre, Verdure e Insalate

Caratteristiche

  • Nome completo

    Chiaro di Stelle IGT Isola dei Nuraghi Rosato 2018 - Pala

  • Uvaggio

    Uve autoctone a bacca rossa

  • Gradazione

    11%

  • Temperatura di servizio

    10-12 °C

Descrizione e abbinamenti

Chiaro di Stelle è il rosé di casa Pala, un IGT Isola dei Nuraghi Rosato ottenuto da tipiche cultivar a bacca rossa del meridione sardo vinificate in rosato. La risposta della cantina di Serdiana a prodotti affini come il Serra Lori di Argiolas: un prodotto che in pochi anni si è saputo conquistare l’amore di gran parte degli amanti dei vini sardi, e numerosi riconoscimenti in giro per il mondo, tra cui la medaglia d’oro al prestigioso .

Chiaro di Stelle nasce dai vigneti ad alberello tradizionale e spalliera bassa di Benatzu Coloru, nelle campagne di Serdiana, dell’età di trent’anni ed aventi una resa massima di settanta quintali per ettaro. Queste vigne insistono su un territorio di media collina, contraddistinto da un suolo di natura calcareo argillosa ricco di scheletro. Un terreno ed un terroir particolarmente adatto alla produzione di vini di qualità, sia per via della particolare natura del suolo, capace di conferire mineralità, finezza e potenzialità di affinamento ai mosti, sia per il clima, temperato ma contraddistinto da buone escursioni termiche capaci di concentrare sostanze aromatiche nelle bucce degli acini. Dopo la raccolta manuale delle uve, effettuata quando ancora gli acini conservano intatta la loro dotazione in acidi e tutta la loro freschezza aromatica, i grappoli sono avviati a vinificazione in rosa, con macerazione delle bucce nel mosto per dodici ore e successiva sgrondatura. Il mosto fiore viene dunque avviato alla fermentazione alcolica per quindici giorni circa, in contenitori di acciaio inox a temperatura controllata. Chiaro di Stelle matura per qualche mese in acciaio, prima dell’imbottigliamento e dell’immissione in commercio.

Chiaro di Stelle rifulge nel calice di un rosa intenso e luminoso, assai vivace, con riflessi color ciliegia.

Al naso regala sensazioni di piccoli frutti di bosco freschi e croccanti, come lamponi, fragoline e ciliegie, note floreali di ciclamino e sensazioni minerali.

In bocca Chiaro di Stelle è un rosato fresco e beverino, di ottima mineralità: un sorso rinfrescante e appagante allo stesso tempo, dagli aromi delicati e piacevolmente persistenti.

Chiaro di Stelle è un vino che ci si può concedere per un piacevolissimo aperitivo, accompagnato magari da qualche fetta di salsiccia grassa e succulenta, o da un formaggio a pasta morbida di buona grassezza. A tavola la sua versatilità si sposa perfettamente con antipasti sia di terra sia di mare, a patto che siano delicati, un po’ grassi e di tendenza dolce. Da abbinare anche con un risottino ai sapori di scoglio, o un risotto alla crema di piselli e menta, o perché no, con un maialetto arrosto servito freddo!