Ciù Roussou IGT Isola dei Nuraghi Bovale 2018Tanca Gioia U-Tabarka

17,00 14,90Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Cacciagione da Piuma, Carni Bianche, Carni Rosse, Formaggi Stagionati, Primi Piatti di Terra

Caratteristiche

  • Nome completo

    Ciù Roussou IGT Isola dei Nuraghi Bovale 2018 - Tanca Gioia U-Tabarka

  • Uvaggio

    Muristellu

  • Gradazione

    13,5%

  • Temperatura di servizio

    16-18 °C

Descrizione e abbinamenti

Ciù Roussou è un IGT Isola dei Nuraghi Bovale della cantina Tanca Gioia U-Tabarka. Ottenuto esclusivamente da uve muristellu (bovale sardo o bovaleddu), questo vino vanta come tutti gli altri della cantina un nome ligure: in ligure ciù roussou significa “più rosso”, riferimento alla ricchezza in antociani – e quindi in colore, più deciso rispetto a quello dell’altra grande etichetta di rosso dell’azienda, Roussou – di questa cultivar autoctona sarda, spesso usata in blend con altre uve proprio per correggere eventuali carenze cromatiche. Carloforte è infatti una enclave ligure in terra sarda, formatasi come tappa intermedia durante gli scambi tra Genova e la Tunisia. Qui si parla ancora il tabarkino, dialetto ligure ormai parlato solo nell’isola di San Pietro e a Calasetta, un tempo diffuso anche a Nueva Tabarca, isoletta ad una ventina di chilometri da Alicante, in Spagna, e a Tabarca, importante centro sulla costa tunisina a cui questo idioma deve il nome.

Ciù Roussou nasce da vigne allevate a piede franco sui terreni sabbiosi dell’isola di San Pietro. Il contesto pedoclimatico è tale per cui le uve sono più ricche di sostanza, impregnate di sale marino regalato dalle brezze spiranti dal mare, e gli acini ricchi di zucchero alimentati dal sole e di aromi concentrati nelle bucce grazie alle escursioni termiche tra i giorni roventi e le nottate fresche di vento. Le uve sono raccolte al perfetto grado di maturazione e una volta trasportate in cantina sono sottoposte a diraspapigiatura e vinificazione in rosso. Una volta ultimata la fermentazione, Ciù Roussou matura esclusivamente in acciaio, come tutte le etichette dell’azienda, per enfatizzare il carattere fruttato del vitigno e le doti di freschezza, sapidità e tannicità tipica dei muristellu maturati in contesti marini come quello dell’isola di San Pietro.

Ciù Roussou appare nel calice rosso rubino intenso, quasi sanguigno nei riflessi porporini, impenetrabile e vivo: caratteri questi tutti tipici dei vini ottenuti da muristellu.

Al naso è un rosso intenso, caratterizzato da profumi fitti di piccoli e freschi frutti di bosco, di amarene, sensazioni a tratti balsamiche a tratti erbacee, note speziate di pepe nero e fragranze iodate di Mar Mediterraneo.

In bocca Ciù Roussou è un vino dal sorso pieno e avvolgente, morbido e dal buon tenore alcolico ma soprattutto dinamico nella sua freschezza, nel suo tannino vivo e nella sua decisa sapidità, regalo del mare che lo ha generato. Il corpo è consistente, gli aromi tipici, di grande intensità e ancor più lunga persistenza.

Ciù Roussou è un rosso che più che come aperitivo predilige esser bevuto a tavola, accompagnato da cibi e pietanze dal sapore deciso, sia primi come pappardelle al ragoût d’oca o conchiglioni ripieni di provola e ragoût di lepre al forno, piatti unici come le panadas di agnello e carciofi, secondi come agnello a scottadito o filetto di manzo al lardo con riduzione di aceto balsamico!

Tanca Gioia U-Tabarka

Approfondisci