Corbesa IGT Valle del Tirso Vernaccia (non millesimato)Cantina Sociale della Vernaccia di Oristano

17,00 14,00Prezzo web


Warning: sizeof(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/dispensas.it/public_html/wp-content/themes/flatsome/woocommerce/single-product/meta.php on line 22
  • Tipologia

    Vino da Meditazione

  • Origine

    Oristano (OR)

  • Formato

    500 ml

  • Abbinamenti

    Aperitivo, Dolci di Frutta Secca, Fine Pasto, Formaggi a Crosta Fiorita

Caratteristiche

  • Nome completo

    Corbesa IGT Valle del Tirso Vernaccia (non millesimato) - Cantina Sociale della Vernaccia di Oristano

  • Uvaggio

    Vernaccia

  • Gradazione

    14%

  • Temperatura di servizio

    12-14 °C

Descrizione e abbinamenti

Corbesa è l’ultima etichetta della Cantina Sociale della Vernaccia di Oristano, un IGT Valle del Tirso Vernaccia ottenuta da un blend di diverse annate di Vernaccia di Oristano DOC, parti più vecchie, contraddistinte da marcati sentori di frutta secca e ossidazione – il cosiddetto murruaxi – e parti più giovani, caratterizzate da freschezza e bevibilità. Corbesa è messa in commercio con sei diverse etichette: ciascuna rappresenta una delle grandi tele che nel 1956 Carlo Contini, tra i maggiori esponenti della pittura oristanese – a lui è dedicato il locale Istituto Statale d’Arte – dipinse per la cantina, nata pochi anni prima, illustranti temi connessi con la Vernaccia di Oristano (La cantina fenicia, Il banchetto nella Tharros romana, La promulgazione della Carta de Logu, L’imbarco della vernaccia per la Spagna, Santa Giustina).

Cantina Sociale della Vernaccia di Oristano

Nata nel 1953, la Cantina Sociale della Vernaccia di Oristano è la principale cooperativa dell’oristanese, che riunisce la gran parte dei produttori arborensi. Il territorio in cui si operano i conferitori è quello del Sinis e della bassa valle del Tirso: i vigneti si estendono dunque dai terreni sabbiosi ricchi di sali più vicini alle coste del Sinis, rinfrescati dallebrezze cariche di aromi marini che spirano dal Golfo di Oristano, a quelli più interni fertili per gli straripamenti del Tirso ripetutisi sino a pochi decenni fa, caratterizzati da limi e argille miste a frazioni sabbiose. Protagonisti di questa zona sono due vitigni autoctoni, il Vernaccia e il Nieddera.  

Approfondisci