Giancu Vermentino di Sardegna DOC 2018Tanca Gioia U-Tabarka

14,00 11,50Prezzo web

Disponibile su ordinazione

  • Tipologia

    Vino Bianco

  • Origine

    Carloforte (CI)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Aperitivo, Crostacei, Fritture di Pesce, Frutti di Mare, Funghi, Molluschi, Pesce, Primi Piatti con Verdure, Primi Piatti di Mare, Uova e Frittate, Verdure e Insalate

Caratteristiche

  • Nome completo

    Giancu Vermentino di Sardegna DOC 2018 - Tanca Gioia U-Tabarka

  • Uvaggio

    Vermentino

  • Gradazione

    13%

  • Temperatura di servizio

    10-12 °C

Descrizione e abbinamenti

Giancu è il Vermentino di Sardegna DOC più fresco e beverino della cantina Tanca Gioia U-Tabarka. Come il Ventou de Ma, è ottenuto esclusivamente da uve vermentino. Giancu in ligure significa “bianco”: Carloforte è infatti una enclave ligure in terra sarda, formatasi come tappa intermedia durante gli scambi tra Genova e la Tunisia. Qui si parla ancora il tabarkino, dialetto ligure ormai parlato solo nell’isola di San Pietro e a Calasetta, un tempo diffuso anche a Nueva Tabarca, isoletta ad una ventina di chilometri da Alicante, in Spagna, e a Tabarca, importante centro sulla costa tunisina a cui questo idioma deve il nome.

Giancu nasce dai vigneti di proprietà dell’azienda allevati a piede franco sui sulle piane assolate dell’Isola di San Pietro, poco più a nord di Sant’Antioco. In questo contesto le viti possono beneficiare di un terreno sabbioso che impedisce alla fillossera di proliferare, consentendo piante più sane e  frutti più ricchi di sostanza. Inoltre, le brezze notturne che soffiano dal mare portano a rinfrescare il clima, garantendo un migliore fissaggio delle sostanze aromatiche e i sali marini così caratteristici dei vini di questa parte dell’isola, capaci di renderli più vibranti e longevi nel tempo. Le uve sono raccolte a perfetta maturazione, quando acidità e dotazione in zuccheri sono in equilibrio tra loro, rigorosamente a mano, e trasportate rapidamente in cantina. Qui sono sottoposte a pressatura soffice e vinificazione in bianco. Una volta completata la fermentazione alcolica, Giancu matura in acciaio, come tutti gli altri vini dell’azienda, per preservare ed implementare le sue doti di freschezza, mineralità e gli aromi fruttati e floreali.

Giancu riluce nel calice giallo paglierino, vivace e tenue, con riflessi verdolini che tradiscono la sua freschezza e la sua giovinezza.

Al naso esprime sensazioni di pesca bianca e scorze di agrumi come il lime, fiori come la lantana ed il caprifoglio, ricordi di piante aromatiche come il timo limoncello e refoli salmastri dono del contesto pedoclimatico che lo ha generato.

In bocca Giancu è un bianco fresco e decisamente sapido, dove le durezze sono riequilibrate da una piacevole alcolicità. Il sorso è agile, di aromi fini e piacevole intensità e persistenza.

Giancu è perfetto quale vino da aperitivo, da gustare con tipiche preparazioni liguri quali la focaccia ligure, aromatizzata al rosmarino, o le panisse, frittelle di farina di ceci cotte nell’olio bollente. A tavola si accosta egregiamente a formaggi a pasta molle come la robiola o la mozzarella fior di latte, magari accompagnate da tenere foglioline di misticanza e songino, ad antipasti di mare come l’insalata di polpo, a primi come il risotto con le zucchine ed i gamberetti e secondi di mare delicati come la tracina in verde.

Tanca Gioia U-Tabarka

Approfondisci