MAI Vino da Tavola Rosso Quartomoro Vino da Tavola Rosso (non millesimato)Quartomoro

40,00€ 37,90€Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Origine

    Arborea (OR)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Cacciagione da Pelo, Cacciagione da Piuma, Carni Bianche, Carni Rosse, Formaggi Stagionati

Caratteristiche

  • Nome completo

    MAI Vino da Tavola Rosso Quartomoro Vino da Tavola Rosso (non millesimato) - Quartomoro

  • Uvaggio

    Uve autoctone a bacca rossa

  • Gradazione

    13,5%

  • Temperatura di servizio

    18-20 °C

Descrizione e abbinamenti

MAI è il vino di punta della cantina Quartomoro di Arborea, che esula dal progetto Memorie di Vite che tanta parte ha nella produzione di quest’azienda: a differenza degli altri prodotti della cantina – come VRM, NRG, CGN,

ottenuto da un blend di uve autoctone a bacca rossa e maturato in preziose barrique di rovere francese.

 

 

Uva: CRG-BVL-MRS-CNS-CGN Vigneto di provenienza:Insula Vini (da Nord a Sud e da Est a Ovest) Allevamento: alberello Anno di impianto: dal 1925 al 1960 Terreno: di diverse origini (dal granito al calcare) Resa per ettaro: 50 Q.li/ha Vendemmia: manuale in cassette Vinificazione: fermentazione a temperatura sotto i 30°C , con lieviti autoctoni, di uva pigiata e diraspata, macerazione di 7 giorni con follature manuali Maturazione: 12 mesi in barriques di diversa età Affinamento: in bottiglia per almeno 6 mesi Grado alcolico: 14,5 %vol. Formato: 0.75 cl

 

Esame organolettico: il colore è rosso ricco con sfumature aranciate, al naso è complesso con il frutto, la natura mediterranea e la nota animale che qualche volta appare nei vini da vitigni tradizionali, al palato è ben supportato da volume e morbidezza, e una buona fresca lunghezza. Note: il blend tra tutti i nostri vitigni; un po’ pensato, un po’ nato dalla casualità; lo vorremmo ripetere ogni anno se la natura ce lo permetterà…facendoci emozionare ogni volta. Per noi è l’essenza della Sardegna

Quartomoro

Quartomoro di Sardegna nasce come cantina didattica di Piero Cella, substrato sperimentale e di ricerca dell’enologo; si pone come fabbrica di idee, di esperienze sulla viticoltura e l’enologia sarda. L’intreccio di rapporti professionali e sociali produce una serie di prodotti derivanti dalle uve, che mirano ad essere le pietre miliari della produzione sarda.  

Approfondisci