Mamò Cannonau di Sardegna DOC 2018Canneddu

18,00 15,00Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Origine

    Mamoiada (NU)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Antipasti di Terra, Carni Bianche, Carni Rosse, Formaggi Freschi, Pizze e Calzoni, Primi Piatti di Terra, Vellutate, Zuppe e Minestre

Caratteristiche

  • Nome completo

    Mamò Cannonau di Sardegna DOC 2018 - Canneddu

  • Uvaggio

    Cannonau

  • Gradazione

    13,5%

  • Temperatura di servizio

    14-16 °C

Descrizione e abbinamenti

Mamò è il Cannonau di Sardegna DOC più fresco e gioviale della cantina Canneddu, quello ottenuto dalle vigne più giovani, meno strutturato e più immediato rispetto all’altro rosso della cantina, Zibbo, ma sempre contraddistinto da quei caratteri che hanno reso celebri i vini mamoiadini – struttura, morbidezza e potenza alcolica.

Mamò nasce da vigneti allevati ad alberello sui terreni da disfacimento granitico delle campagne di Mamoiada, vigneti aventi rese non superiori ai settanta quintali per ettaro. Il clima fresco e contraddistino da buone escursioni termiche e la natura tendezialmente acida e minerale del terreno contribuiscono ai profumi, alla freschezza, alla mineralità e alla longevità dei vini qui prodotti. La raccolta delle uve, rigorosamente manuale, viene attuata tendenzialmente tra la fine di Settembre e l’inizio di Ottobre – il cannonau è una cultivar a maturazione tardiva – e i grappoli sono rapidamente trasportati in cantina, dove sono sottoposti a diraspatura e pigiatura e fermentazione a contatto delle bucce mediante i lieviti autoctoni di cui è ricca la pruina delle bucce degli acini. Una volta ultimata la fermentazione alcolica, Mamò matura per qualche mese in vasche di acciaio, a temperatura controllata, al fine di conservare tutti i suoi caratteri di freschezza e piacevolezza di frutto, prima dell’affinamento finale in bottiglia.

Mamò si presenta nel calice rosso rubino vivace e cristallino, come tutti i cannonau in purezza giovani – questo vitigno ha un patrimonio cromatico non molto consistente – e agile alla roteazione.

Al naso regala sensazioni spiccate di frutta rossa come ciliegie e ribes, anche in gelatina, di piccoli frutti rossi sottospirito, di nocciole, ciclamini, mallo di noce e pepe nero.

In bocca Mamò nonostante il carattere giovane dimostra una certa struttura, come una sensazione di polposità nel sorso, e un certo calore alcolico – nonostante non arrivi a 14% di volume in alcool! – freschezza e mineralità e tannini gentili e appena allappanti.

Mamò è un rosso conviviale, che predilige una nuda tavola di assi sbozzate più che piallate e usurate dai troppi spuntini, adorna solo di un tagliere colmo di fette di salsiccia e formaggio semistagionato appena tagliato e un piattino straboccante di oìa pistada e qualche carciofino sottolio, e tante facce amiche sedute attorno. Ma se proprio vogliamo imbadir questa tavola di una tovaglia e dei piatti, che siano servite allora delle mezze maniche alla buttera, o delle salsicce arrosto con patate!

Canneddu

La Cantina Canneddu è una delle più giovani e promettenti realtà vitivinicole sarde. Nata solo nel 2015 dall'intraprendenza di Marco Canneddu e della sua famiglia, è una cantina volta alla valorizzazione dei vitigni tipici della Barbagia ed in particolare di Mamoiada - il cannonau e la grannazza - e tesa ad una viticoltura di tipo biologico, attenta alle istanze della moderna enologia e dell'attuale consumo di vino senza trascurare la grande tradizione enologica mamoiadina. Come dimostra Zibbo, prima etichetta dell'azienda, già pluripremiata in diversi concorsi a carattere regionale ed internazionale.

Approfondisci