NRG Memorie di Vite Vino da Tavola Bianco (non millesimato)Quartomoro

19,90€ 18,30€Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Bianco

  • Origine

    Arborea (OR)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Carni Bianche, Formaggi Erborinati, Formaggi Freschi, Funghi, Pesce, Pollame, Primi Piatti con Verdure, Primi Piatti di Mare, Uova e Frittate, Vellutate, Zuppe e Minestre

Caratteristiche

  • Nome completo

    NRG Memorie di Vite Vino da Tavola Bianco (non millesimato) - Quartomoro

  • Uvaggio

    Uve autoctone a bacca bianca

  • Gradazione

    12,5%

  • Temperatura di servizio

    10-12 °C

Descrizione e abbinamenti

NRG è un Vino da Tavola Bianco prodotto dalla cantina Quartomoro di Arborea, appartenente alla linea Memorie di Vite, che nel progetto di Luciana Baso e Piero Cella, proprietari dell’azienda, vuole essere un progetto di recupero culturale dell’espressione più pura dei principali vitigni sardi, con le loro singolarità, e dei terroir più congegnali ad essi. Quindi vinificazione per quanto possibile con lieviti autoctoni di uve in purezza da vigneti a piede franco di età superiore a cinquant’anni, prevalentemente senza l’uso di contenitori in legno e senza filtrazione finale.

NRG è prodotto da una tipica cultivar del meridione sardo, un tempo assai diffusa per via della sua vigoria e della sua produttività, quasi un pagadebit (il bombino bianco, tipico vitigno romagnolo noto per la generosità della sua produzione) in terra sarda, il cui frutto, ricco di polifenoli nelle bucce, può dar vita a vini che qualcuno si azzarda a definire “rossi travestiti da bianchi”. NRG nasce da vigneti ad alberello allevati su suoli a carattere sabbioso-argilloso, nel Basso Campidano, con rese di ottanta quintali per ettaro. La raccolta avviene a perfetta maturazione delle uve: queste sono raccolte rigorosamente a mano e in cantina sottoposte a pressatura soffice mediante presse a membrana ed il mosto avviato a decantazione statica e fermentazione alcolica mediante lieviti autoctoni in contenitori di acciaio inox alla temperatura di 19°C. Una volta ultimata la fermentazione alcolica, NRG matura in acciaio per sei mesi prima dell’imbottigliamento e l’affinamento finale in vetro.

NRG nel bicchiere appare giallo paglierino intenso; il profumo intenso e austero, che non ci si aspetta, rimanda a frutta a pasta bianca matura come le giuggiole, fiori gialli, e alle erbe medicinali.

Ma la vera sorpresa è in bocca: NRG è un un bianco di corpo, quasi un rosso sotto mentite spoglie, fresco, sapido e con quella sensazione tattile di “polverosità” che altro non è che tannicità in nuce, intenso negli aromi marcati e persistente.

NRG può essere accostato a primi piatti dai sapori decisi, come ad esempio le classiche linguine al pesto alla genovese o la sua variante, dove nel pesto al posto dei pinoli si usano le mandorle.

Quartomoro

Quartomoro di Sardegna nasce come cantina didattica di Piero Cella, substrato sperimentale e di ricerca dell’enologo; si pone come fabbrica di idee, di esperienze sulla viticoltura e l’enologia sarda. L’intreccio di rapporti professionali e sociali produce una serie di prodotti derivanti dalle uve, che mirano ad essere le pietre miliari della produzione sarda.  

Approfondisci