Roussou Carignano del Sulcis DOC 2015Tanca Gioia U-Tabarka

17,50 14,90Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Origine

    Carloforte (CI)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Antipasti di Terra, Carni Bianche, Carni Rosse, Formaggi Stagionati, Pollame, Primi Piatti di Terra

Caratteristiche

  • Nome completo

    Roussou Carignano del Sulcis DOC 2015 - Tanca Gioia U-Tabarka

  • Uvaggio

    Carignano

  • Gradazione

    15%

  • Temperatura di servizio

    16-18 °C

Descrizione e abbinamenti

Roussou è il Carignano del Sulcis della cantina Tanta Gioia U-Tabarka, forse il vino più rappresentativo di questa piccola realtà di Carloforte. Roussou in ligure vuol dire “rosso“: Carloforte è infatti una enclave ligure in terra sarda, formatasi come tappa intermedia durante gli scambi tra Genova e la Tunisia. Qui si parla ancora il tabarkino, dialetto ligure ormai parlato solo nell’isola di San Pietro e a Calasetta, un tempo diffuso anche a Nueva Tabarca, isoletta ad una ventina di chilometri da Alicante, in Spagna, e a Tabarca, importante centro sulla costa tunisina a cui questo idioma deve il nome.

Roussou nasce dai migliori vigneti aziendali, piante di carignano vecchie anche di cento anni franche di piede allevate ad alberello sui terreni piani dell’isola di Carloforte. I terreni sabbiosi non consentono alla fillossera di propagarsi: questo ha consentito alle genti del Sulcis di non ricorrere all’innesto su piede americano, consentendo alla pianta una maggiore longevità e una produzione di frutta più limitata quantitativamente ma più ricca di sostanza. Inoltre, la vicinanza del mare con l’alternarsi delle brezze permette di mitigare durante la sera e la notte il clima rovente del giorno, consentendo una maggiore qualità degli aromi, e rilascia quell’abbondante quantità di sali marini fondamentali per il riequilibrio delle durezze nel vino e per la notoria longevità di questi carignano. Dopo la raccolta delle uve, effettuata rigorosamente a mano, i grappoli sono rapidamente trasportati in cantina e qui sottoposti a diraspapigiatura e vinificazione in rosso. Roussou affina esclusivamente in contenitori di acciaio inox, scelta aziendale volta a valorizzare al massimo l’espressione fruttata del vino.

Roussou si muove sinuoso nel calice con una preziosa veste rosso rubino, impenetrabile e dalle nobili sfumature.

Al naso regala sensazioni fruttate di ciliegia croccante, mora e melagrana, di fiori rossi, note di macchia mediterranea ed erbe palustri, il tutto contornato da intriganti sfumature iodate.

In bocca Roussou è un vino caldo e morbido, dal sorso avvolgente, rinvigorito e riequilibrato da una buona freschezza ma soprattutto da una decisa sapidità, regalo del mare da cui ha origine. La struttura è concentrata, il suo gusto è intenso, fine e di gran bella persistenza.

Seguendo le buone tradizioni dell’isola di Carloforte, storicamente vocata alla pesca dei migliori tonni del Mediterraneo, consiglieremo di assaporare Roussou con un piatto di cassulli alla carlofortina, i tipici gnocchetti fatti a mano e conditi con un ragoût di pomodoro, tonno e pesto alla genovese! Oppure, volendo guardare alle altre tradizioni culinarie della Sardegna, potremmo pensare ad un buon pezzo di Pecorino di Sardegna DOP anche stagionato e con quel lieve retrogusto piccante, fiorentina alla brace o parasangue alla piastra.

Tanca Gioia U-Tabarka

Approfondisci