Terresicci IGT Isola dei Nuraghi Rosso 2017Cantina Sociale di Dolianova

31,90Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Origine

    Dolianova

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Cacciagione da Pelo, Cacciagione da Piuma, Carni Rosse, Formaggi Stagionati, Primi Piatti al Tartufo, Secondi al Tartufo

Caratteristiche

  • Nome completo

    Terresicci IGT Isola dei Nuraghi Rosso 2017 - Cantina Sociale di Dolianova

  • Uvaggio

    Barbera

  • Gradazione

    14,5%

  • Temperatura di servizio

    16-18 °C

Descrizione e abbinamenti

Terresicci è una delle etichette di punta della Cantina Sociale di Dolianova, insieme al Blasio e al nuovo nato, Ju. Terresicci è un IGT Isola dei Nuraghi Rosso ottenuto da un raro vitigno isolano, il barbera sardo, che fino all’inizio degli anni Ottanta vantava un significativo quantitativo di ettari di produzione, areale che nel corso dei decenni si è ridotto significativamente: attualmente si possono contare sulle dita di una mano le etichette che valorizzano questa cultivar, non molto dissimile alla barbera piemontese.

Terresicci nasce da alcuni tra i migliori vigneti dei soci conferitori, siti nelle colline delle campagne tra Dolianova, Serdiana e Ussana, comtraddistinte da suoli di medio impasto di natura calcareo-argillosa, adatti alla produzione di vini generosi e morbidi, minerali e predisposti all’invecchiamento. La raccolta delle uve avviene a perfetta maturazione, quando ottimale è l’equilibrio tra acidità e zuccheri – presupposto fondamentale per la produzione di rossi di grande qualità. I grappoli sono raccolti rigorosamente a mano, e disposti in piccole cassette sono trasportati rapidamente in cantina, dove vengono avviati alla vinificazione in rosso. Alla diraspatura segue la pigiatura delle uve, e il mosto viene lasciato a contatto con le bucce tra i dodici ed i quattordici giorni, alla temperatura controllata di 28°C circa, in contenitori di acciaio inox. Contemporaneamente si ha la fermentazione alcolica. Dopo la svinatura, Terresicci viene trasferito in vasche di cemento vetrificato e qui si ha la fermentazione malolattica. La maturazione avviene in barrique di rovere francese, dove il vino sosta per circa un anno, al fine di incrementare la propria struttura, la propria morbidezza, complessità ed intensità, prima dell’affinamento finale in bottiglia.

Nel calice Terresicci mostra toni rosso rubino intensi, con riflessi ancora violacei – segno di una buona dotazione in acidi – e importante consistenza.

Al naso esprime sensazioni intense e complesse, che spaziano dalla violetta al ribes e la ciliegia sottospirito alla vaniglia e la cannella, con sfumature boisée e balsamiche.

In bocca Terresicci è un rosso corposo, morbido e caldo, equilibrato nel tannino levigato e nella buona sapidità, dall’aroma fine, intenso e persistente.

Terresicci è un rosso di grande lignaggio, che pretende a tavola piatti complessi ed eleganti. Un bel brasato al vino rosso, ad esempio, magari accompagnato da un buon puré di patate, oppure una tipica quanto gustosa ricetta smaccatamente piemontese, la finanziera, fatta con il quinto quarto, la giardiniera ed il marsala; oppure primi intensi e complessi, come gli agnolotti di carne conditi col fondo bruno di preparazione del ripieno.

Cantina Sociale di Dolianova

Approfondisci