Balente Superiore Mandrolisai DOC Superiore 2015Carboni

30,00 25,90Prezzo web


Warning: sizeof(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/dispensas.it/public_html/wp-content/themes/flatsome/woocommerce/single-product/meta.php on line 22
  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Origine

    Ortueri (NU)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Antipasti di Terra, Cacciagione da Pelo, Cacciagione da Piuma, Carni Rosse, Formaggi Stagionati, Pollame, Primi Piatti di Terra, Torte Salate

Caratteristiche

  • Nome completo

    Balente Superiore Mandrolisai DOC Superiore 2015 - Carboni

  • Uvaggio

    Cannonau, Monica, Muristellu

  • Gradazione

    15,5%

  • Temperatura di servizio

    16-18 °C

Descrizione e abbinamenti

Balente Superiore è il rosso di punta della cantina Carboni: un Mandrolisai DOC Superiore di grande carattere, morbidezza e grado alcolico, dotato di intriganti ed intensi profumi! Il nome è un omaggio ad un concetto tipicamente sardo, la balentìa, un mix di valore, ardimento, coraggio e audacia di fronte alle difficoltà: il balente è colui che, cavallerescamente e non delinquenzialmente, dà prova di queste doti.

Balente Superiore nasce dai vigneti più soleggiati dell’azienda, allevati al alberello sui dolci declivi delle colline di Ortueri, comune nuorese facente parte del Mandrolisai, storica regione sarda nota da sempre per la bontà dei propri vini. Si tratta di vigne vecchie di cent’anni, con rese massime di cinquanta quintali per ettaro, capaci perciò di dare pochi grappoli dagli acini ricchissimi di sostanza, atti a regalare vini strutturati e generosi. La vendemmia viene attuata solitamente nella prima decade di Ottobre – muristellu, cannonau e monica hanno epoca di maturazione molto simile – e gli acini una volta colti a mano sono trasportati in cantina e qui sottoposti a vinificazione in rosso, con pigiatura dei grappoli e macerazione delle bucce nel mosto a temperatura controllata e frequenti follature tradizionali delle bucce. Una volta conclusa la fermentazione alcolica, Balente Superiore prosegue il suo iter produttivo prima in contenitori di acciaio per dodici mesi, poi in barriques di rovere per due anni, prima dell’imbottigliamento e l’affinamento finale in vetro.

Balente Superiore ruota più opulento nel calice rispetto all’altro rosso dell’azienda, Balente: un rosso rubino cupo ed impenetrabile.

Al naso esprime sensazioni intense di frutta aromatica a bacca rossa, come il ribes, la ciliegia e gelatina di lamponi, di spezie dolci e raffinate come la cannella ed il macis, contornate da note ricordanti la macchia mediterranea e spiriti ottenuti dalla frutta di bosco.

In bocca Balente Superiore è un rosso di grande struttura, spinto da una grande gradazione alcolica, morbido e secco, rinvigorito da una buona freschezza, tannini gentili ed una decisa mineralità – dono del territorio – che riequilibrano il sorso conferendogli vibrazione. In bocca lascia delle piacevolissime sensazioni aromatiche, intense e di buona persistenza.

Balente Superiore è un rosso capace di dare il meglio di sé con la grande cucina di carne, specialmodo quella sarda, là dove a tavola fanno bella mostra di sé piatti dai sapori decisi e persistenti: formaggio stagionati e un po’ piccanti come certi Pecorino di Sardegna DOP o il Provolone Valpadana DOP, primi come pappardelle al ragoût di lepre, secondi come il capretto al forno con cipolle, patate e pomodorini confit!