Costera Cannonau di Sardegna DOC 2014Argiolas

8,90€ 8,00€Prezzo web

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Origine

    Serdiana (CA)

  • Formato

    750 ml

  • Abbinamenti

    Carni Rosse, Formaggi Stagionati

Caratteristiche

  • Nome completo

    Costera Cannonau di Sardegna DOC 2014 - Argiolas

  • Uvaggio

    Cannonau, Uve autoctone a bacca rossa

  • Gradazione

    14%

  • Temperatura di servizio

    16-18 °C

Descrizione e abbinamenti

Il vino Costera Cannonau di Sardegna DOC della cantina Argiolas è una delle etichette più note e più vendute dell’azienda in Sardegna, diventata orami quasi un sinonimo di vino cannonau nel mondo, così come Perdera, l’etichetta gemella, lo è per il monica.

Ottenuto da un blend di cannonau e altre cultivar a bacca rossa sarde, come il bovale – tipico di questa parte dell’isola, il bovale, con la sua dotazione in antociani e la sua struttura, ha soprattutto lo scopo di correggere la naturale carenza di colore del cannonau, evidente in quei prodotti ottenuti da monovitigno – da uve raccolte nelle Tenute Costera a Sarais e Sisini, nelle campagne di Siurgus Donigala, su colline alte 200 metri circa caratterizzate da calcare e da frazioni argillose, ricche di ciottoli e di medio impasto, subisce una macerazione delle bucce sulle vinacce di circa dieci giorni, a cui segue la fermentazione malolattica in vasche di concreteo vetrificato e la maturazione in piccoli fusti di rovere di riutilizzo, affinché sul frutto non prevalgano le note speziate, ma queste siano giusto una pennellata.

Costera si presenta nel calice con una bella veste rosso rubino, carica ed impenetrabile, di cui la principale responsabile è, come anticipato, il bovale, e buona consistenza.

Al naso regala profumi netti di frutta rossa, come le visciole, il ribes rosso e la prugna, ricordi floreali e qualche sfumatura di sottobosco, incorniciata da lievi note speziate.

In bocca Costera è un vino secco e caldo, di discreta morbidezza, animato da una certa freschezza e da tannini ben modellati: un vino equilibrato e con una certa struttura, superiore ad omologhi della stessa zona, come I Fiori Cannonau di Pala e il cannonau di Audarya.

Costera si abbina a taglieri di formaggi di media struttura e grassezza, come il Pecorino di Sardegna DOP di media stagionatura o il Pecorino di Nule, la Toma Piemontese o il Montasio, ma anche con primi piatti saporiti come i ravioli ripieni di ricotta ed erbe di campo al ragoût di agnello e, ovviamente, con seconti tradizionali, come l’agnello arrosto.

Argiolas

Cantina Argiolas è forse l'azienda vitivinicola più famosa dell'isola, vero simbolo incarnante lo spirito della Sardegna grazie al lavoro condotto con grande professionalità nell'arco di un secolo dalla famiglia, e al successo di etichette come il Costamolino, il Costera e il Turriga, rosso per antonomasia dell'isola, vero mito di eleganza e struttura, presente in tutte le carte dei migliori ristoranti del mondo!

Approfondisci